Endometriosi

28
Mag 2018

Soulspension ed endometriosi

Riporto il testo integrale di una mia cliente affetta da endometriosi a fine settembre 2014

…eravamo al telefono poco prima che tu partissi per Carrara… ricordo che mentre mi spiegavi cosa andavi a fare e mi descrivevi questo strano oggetto formato da due tubi. Tra me e me pensavo col mio solito scetticismo che tu fossi matta, ma l’amore per il tuo lavoro ti porterebbe ovunque!!! Tornata da Carrara, la sera che ci presentasti SOULSPENSION, non so per quale motivo lo scetticismo si stava allontanando. Trovandomelo davanti e ascoltando la tua presentazione capii che questo strumento stava cominciando ad ispirarmi, anzi volevo certamente provarlo; comunque in quel momento mai avrei pensato all’enorme beneficio che successivamente mi avrebbe procurato. Ora, circa dopo un mese da quella sera, posso dire che SOULSPENSION mi ha salvata!

Una endometriosi sommata a una probabile intolleranza, se non allergia al glutine, e a un corpo privato della tiroide, mi avevano resa completamente disabile.

Tutti sanno che l’endometriosi è dolorosa, ma finché non ci passi non puoi capire,

Il 6 settembre, dopo la seconda emorragia nel giro di un anno, il ginecologo sospetta endometriosi. Subito mi parla di TAC, risonanza, colonscopia, laparoscopia, paroloni con i quali non pensavo di avere a che fare.

Conoscevo l’endometriosi ma non certo nei dettagli. Inizio a leggere, documentarmi, cercare risposte e fare domande e capisco immediatamente che si tratta di una malattia seria, cronica e soprattutto dolorosa. Ci sono donne che hanno sofferto più di me, ma anche io ero ridotta a essere una disabile con pochissima autonomia; l’unica posizione in cui non sentivo dolore era quella sdraiata.

Un mese e mezzo sul divano è stata la mia unica cura, almeno fino alla scoperta di SOULSPENSION!

Un mese e mezzo in cui per alzarmi, uscire e avere un minimo di vita sociale, voleva dire prendere antidolorifici, non escludendo il fatto che alcuni giorni li dovevo prendere anche se non uscivo di casa. I dolori erano insostenibili soprattutto durante il ciclo. Le mie uscite comunque non superavano le due ore e dopo solo un’ora in piedi ero uno straccio, antidolorifico o no.

Vi immaginate a livello psicologico cosa voglia dire tutto questo? La disabilità è la peggior cosa che possa capitare ad un essere umano. Si ferma il mondo intorno a te; gli altri vanno avanti, tu no!

I dolori erano concentrati nella parte lombo sacrale e retro dell’utero. Stare in piedi era davvero difficile! La zona pelvica anteriore invece non risentiva di alcun dolore; solo sul fianco destro, in corrispondenza della zona del fegato, sentivo spesso delle fitte. Per il resto, la maggior parte del dolore era tutta nella zona bassa posteriore, dal fianco destro a quello sinistro, fin sopra le reni; una zona molto estesa, come poi ha confermato la TAC.

Solo il 17 novembre, quando farò la colonscopia, capiremo bene dove si è messo il mio endometrio, sempre che sia ancora li.

Dico sempre che sia ancora li perché dopo un solo trattamento di SOULSPENSION, i dolori sono sono praticamente scomparsi, non sto esagerando, anzi a distanza di giorni dal trattamento mi sembrava di stare sempre meglio.

Adesso che sto scrivendo sono al secondo trattamento e sono un’altra donna! I dolori sono inesistenti: esco di casa, sto in giro tutto il giorno, vado a fare la spesa al centro commerciale e ho ricominciato a fare l’amore con mio marito.

Avere rapporti sessuali con una endometriosi è praticamente impossibile e anche il mio umore sta tornando quello di una persona felice.

Energicamente sono ancora scarica ma sto recuperando anche le forze e il tutto con solo due trattamenti di SOULSPENSION, questo strumento che nella sua semplicità mi sta facendo guarire.

Dopo un mese e mezzo d’inferno fai fatica a credere che una malattia cronica e dolorosa come l’endometriosi potesse essere sconfitta da SOULSPENSION.

Dopo un trattamento con lo strumento, oltre al sollievo dai dolori, si ha la sensazione di avere più aria nei polmoni, il respiro è più lungo, profondo e rilassato, senti la schiena più distesa, il corpo più saldo, più forte più concreto; non so se rendo l’idea anche i dolori cronici alla cervicale e un dolore a metà schiena, che mi accompagnavano negli ultimi mesi, stanno scomparendo.

Ho notato un forte prurito per tutta la serata in corrispondenza del taglio cesareo, starò sciogliendo anche li.

Di una cosa sono convinta: che questa mia esperienza va urlata, va fatta conoscere, non può restare chiusa tra le poche persone che la conoscono!

Tornando al principio, ringrazio Maristella di essere andata a Carrara e di aver creduto tanto in quel viaggio che la sta portando ad avere grande soddisfazioni.

Sicuro SOULSPENSION funziona, ma solo se funziona chi ti fa il trattamento, c’è poco da fare!!! Grazie ancora Mari e grazie a colei che ha inventato questo potente strumento di guarigione!!!

Grazie Annalisa.

 

Dopo tre anni ricevo questa nuova dichiarazione:

Il mio rapporto con SOULSPENSION negli ultimi anni è stato di fare dei trattamenti, almeno due, a un intervallo più o meno regolare di circa tre mesi.

Sono sempre bastati 2/3 incontri per ridimensionare notevolmente i dolori lombari dell’endometriosi, mentre per la cervicale necessitavo anche di integrare con qualche massaggio.

Comunque a distanza di tre anni dalla prima volta che provai la Sospensione Posturale, il mio pensiero e il suo uso non è cambiato a tal punto che, essendo l’endometriosi una malattia cronica, l’ho acquistato perché averlo in casa è molto utile anche per quei momenti di stanchezza o di stress; 10/15 minuti sdraiata e ritorna la calma.

E’ doveroso sottolineare che il mio stadio di endometriosi non è di quelli più acuti, ma sono sicura che darebbe giovamento anche a stadi più elevati della patologia.

Grazie Annalisa

 

Riporto di seguito due ulteriori esperienze professionali con lo strumento:

– Emanuela: anche lei soffre di endometriosi trattata chirurgicamente ma non risolta. Dopo alcuni trattamenti di Sospensione Posturale  riferisce che ha meno dolori e meno fitte. Riferisce anche di una postura migliore e più calore corporeo.

– Mattia, 26 anni, operato al cuore per ben quatto volte nel corso degli anni. Dopo un mese e mezzo di sessioni con SOULSPENSION, senza fare troppa fatica, o meglio, facendo il minimo degli esercizi, recupera totalmente l’estensione delle braccia.

 

Ho conosciuto SOULSPENSION ed è stato amore a prima vista…

In questi anni di utilizzo mio personale e professionale con persone di età diverse, ho riscontrato sempre comuni denominatori tra loro: il benessere, la calma, il respiro ampio, la leggerezza, la luce negli occhi, la sensazione di un nuovo stato, di una riconnessione profonda con sé stessi, come se le persone fossero a casa e capissero l’importanza di dedicare del tempo per loro, mettersi quindi all’ascolto di sé e all’importanza del silenzio interiore che porta una maggiore consapevolezza nel quotidiano.

Il corso di formazione di Sospensione Posturale fatto a Carrara nel centro di Patrizia, mi ha lasciato, oltre che l’insegnamento dell’uso dello strumento in tutte le sue applicazioni, una nuova consapevolezza su altri piani del benessere:

mi sento diversa, più determinata, più forte nel portare avanti le mie convinzioni.

Ho tante idee che mi frullano nella mente, che ora è più legata al cuore.

Non so cosa questo “piccolo strumento” abbia toccato dentro di me, sta di fatto che ringrazio di cuore colei che lo ha ideato e che voglio farlo conoscere a più persone possibile ed usarlo nel mio lavoro quotidiano.

Grazie Pat

Grazie Soulspension

 

 

Maristella Meroni

 

Insegnante di ginnastica Bio Posturale diploma CONI
Massaggiatrice con esperienza quindicinale
Tecniche di rilassamento e del respiro – riflessologia vietnamita sul viso – kinesiologia neurotraning

 

Vai allo Shop

ABOUT THE AUTHOR

Patrizia Gavoni